Home | Contatti | Stiferite in Italia | Lavora con noi | Area Riservata |
English | Francais | Deutsch | Spanish
Siete qui: Soluzioni per l'edilizia - Coperture - Tetto rovescio

Dicitura di capitolato

Indicazioni e avvertenze
Nelle applicazioni a Tetto Rovescio l'isolante termico è posizionato al di sopra dello strato di tenuta impermeabile che risulta così essere protetto da sbalzi termici ed agenti atmosferici che ne possono determinare l'invecchiamento, pertanto è essenziale che il materiale isolante impiegato garantisca prestazioni di impermeabilità all'acqua e al vapore, resistenza meccanica e stabilità alla temperatura.

Tra il materiale isolante e lo strato di zavorra è importante prevedere la presenza di uno strato separatore che impedisca la penetrazione di frammenti e polvere tra e/o al di sotto dei pannelli isolanti.

Nelle applicazioni a Tetto Rovescio il deflusso delle acque meteoriche, garantito da pluviali, avviene al di sotto del materiale isolante e può contribuire a ridurre le prestazioni di isolamento termico del pacchetto di copertura. Per contrastare il fenomeno, detto di dilavamento, si consiglia di prevedere una maggiorazione, tra il 5 il 10%, della resistenza termica di qualsiasi isolante termico adottato.

v. anche Sistemi di posa e fissaggio

Nelle tabelle indichiamo gli spessori di pannelli STIFERITE consigliati in funzione:

  • delle diverse Zone Climatiche,
  • dei limiti di trasmittanza fissati dalla legislazione in vigore
  • della seguente composizione della struttura*:

 

Spessori consigliati
STIFERITE GTE - STIFERITE AI6 Edilizia
Zona
Climatica

DM 26/6/2015
Nuovo

DM 26/6/2015
Riqualificazione

Detrazione Fiscale 65%
DM 26/10/2010

A 50 mm 50 mm 50 mm
B 50 mm 50 mm 50 mm
C 50 mm 50 mm 50 mm
D 70 mm 70 mm 70 mm
E 80 mm 80 mm 80 mm
F 90 mm 90 mm 80 mm

NB: per il calcolo sono stati utilizzati materiali e spessori di comune impiego.
Per una valutazione corretta delle prestazioni termiche delle strutture si consiglia di utilizzare il programma di calcolo disponibile online inserendo spessori e caratteristiche dei materiali utilizzati (v. Trasmittanza termica e verifica della condensa con metodo di Glaser)